Contatti

Blog

92 commenti a “Tremori e brividi nel cane”

  1. Massimo scrive:

    Buongiorno @grazia. La ringrazio per averci contattato. La debolezza del treno posteriore è comune a diverse malattie, metaboliche, neurologiche, infettive, traumatiche. Se adesso a livello di zampe posteriori c’è assenza di dolore profondo, questa è di fatto un’emergenza da affrontare immediatamente. Sarà la visita clinica a stabilire che direzione prendere nelle indagini. Le consiglio vivamente, visto il progressivo peggioramento, di sottoporre il suo cane ad un esame neurologico accurato per escludere condizioni nelle quali dover intervenire in tempi molto rapidi quali le ernie del disco e le compressioni midollari da cause diverse dall’ernia discale. Escluse queste condizioni sarà necessario allora eseguire tutta una serie di accertamenti ematobiochimici e di diagnostica per immagini (radiografie e ecografie) per ottenere una diagnosi definitiva.

    Cordialmente

    Dr Massimo Tittozzi

  2. grazia scrive:

    Buonasera Dottore, dalla radiografia risulta una forte forma di a artrosi, il mio veterinario consiglia una cura di Tricorton fiale 1 al di per 10 giorni con Zantadina soluzione orale, dopo qualche giorno di terapia mi consiglia di far fare una risonanza magnetica.1
    Due giorni fa riusciva a camminare ora trascina sempre le zampe posteriori ed è sempre nella sua cuccia non uscendo neanche per fare i bisogni…..mi aiuti dottore guarira? Grazie

  3. Massimo scrive:

    @grazia. Buongiorno, a mio avviso non ha alcun senso impostare una terapia antinfiammatoria così prolungata in un cane paretico/paralitico ( ??? non ho ancora capito se il dolore profondo è presente o meno in questo cane). Se Lei è persona motivata cercherei nel più breve tempo possibile di capire se il suo cane è esclusivamente ortopedico (artrosi) oppure c’è una componente neurologica di natura compressiva predominante nella sintomatologia, spesso nei soggetti anziani queste due condizioni sono concomitanti. Credo che dovrà far valutare il suo cane quanto prima presso una struttura ad alta specializzazione per la neurochirurgia, che saprà eventualmente decidere se procedere con ulteriori indagini o meno. Tenga presente che se all’esame clinico c’è assenza di dolore profondo e questa condizione è presente da più di 24 h la prognosi per una ripresa motoria degli arti è riservatissima.

    Cordialmente

    Dr Massimo Tittozzi

  4. Elisa Majori scrive:

    Buon giorno ho un cane di 12 anni e mezzo che è sempre stata benissimo attiva saltellante in seguito al fatto che la vedevo poco tonica tremolante e non mangiava lunedì scorso l ho portata dal vet che in un lampo sentendo le respiro e tastando il collo e quindi le ovviamente a tossito ha detto che aveva l influenza e la febbre 39,4! Quindi per ogni sera sino a giovedì compreso le ha fatto una terapia di con ho capito nulla ma credo a base di antibiotico e una sostanza a base di sostanza naturali atte a far attivare il sistema immunitario(così mi ha detto). Venerdì sera dopo che giovedì sera la febbre da lui misurata era 39,1 mi ha detto che venerdì sarebbe stata benissimo e invece venerdì aveva di nuovo 39,5 e di getto mi ha detto che senz altro la causa fosse la terapia fatta che aveva esageratamente attivato il sistema immunitario per cui le ha fatto un iniezione di vitamine e per bocca le ha dato e mi ha dato da somministrare un altra sostanza naturale che serve per regolare il sistema immunitario (chimosina omeopatizzata? Roba simile) … Di fatto e che da venerdì sera ha 40,5 fisso di febbre astenia galattica e forti tremori voi vi riconoscete in questa diagnosi del veterinario? Vi sentite di giustificare questa febbre alta come ha fatto lui o fareste altre indagini e a questo punto cambiereste il veterinario? Io il cane lo sto sostenendo nel senso che lei beve regolarmente e va di corpo e io la imbocco e due volte al giorno mangia una scatoletta della hill super nutriente per cani debilitati e la digerisce è non vomita! Aiutate mi vi prego cosa devo fare? Per favore mi serve una risposta urgentissima!,,, grazie grazie grazie (“mamma”) della Jenna

  5. Massimo scrive:

    Buongiorno Sig.ra Elisa, credo che sia arrivato il momento di eseguire accertamenti più approfonditi su questo cane, che vadano oltre l’esame fisico che si è utile e primo passo fondamentale di un percorso diagnostico, ma a mio avviso non sufficiente arrivati a questo punto. Se le terapie impostate non sortiscono l’effetto desiderato nell’arco di 48 ore massimo, il quadro clinico deve essere sempre rivalutato e sottoposto ad analisi critica. sarà il medico veterinario a decidere quali accertamenti proporre se più o meno approfonditi (esami ematobiochimici ed urinari; radiogrammi del torace, ecografia addome, ecocardiografia… solo per citarne alcuni).

    Cordialmente

    Dr Massimo Tittozzi

  6. Massimo scrive:

    Buongiorno @paola, la ringrazio per averci contattati e mi scuso per il ritardo nella risposta. Se la sintomatologia è rientrata la causa più probabile è un trauma oppure un affaticamento legato all’eccessivo sforzo muscolare con accumulo di acido lattico. Quest’ultimo è riscontrabile in cani poco allenati o che sebbene allenati hanno avuto nelle ultime 24 h un attività fisica prolungata. Se invece la zoppia e/o debolezza sul treno posteriore dovesse persistere allora dovranno essere eseguiti tutta una serie di accertamenti clinici utili per ottenere una diagnosi.

    Cordialmente

    Dr Massimo Tittozzi

  7. SANDRA scrive:

    Buongiorno, chiedo gentilmente cosa dovrei fare, visto che il mio cane da 4 ore ha problemi nel scendere le scale, cammina a fatica e nessuno gli può toccare le zampe posteriori e ha dei tremori e se provi a toccarlo ti morsica, MAI successo e fino a ieri sera stava bene, cosa posso fare????grazie e saluti,
    Sandra

  8. Massimo scrive:

    Buonasera @SANDRA e grazie per averci contattato. Se la debolezza o la difficoltà alla deambulazione è localizzata solo al treno posteriore, le principali cause che possono dare una sintomatologia così iperacuta sono i traumi e le ernie discali. Cercherei con calma di applicare una museruola e portare il suo cane a visita quanto prima. E’ fortemente sconsigliato somministrare farmaci, in particolare antidolorifici, senza aver prima escluso un ernia del disco.

    Cordialmente

    Dr Massimo Tittozzi

  9. daniela scrive:

    ho un bassotto di 5 anni e da due giorni muove l’orecchio a scatti e involontariamente. il veterinario ha escluso la presenza di infezioni all’orecchio perchè risulta sano e pulito. cosa potrebbe essere? potrebbe riferirsi anche ad un problema neurologico? grazie, saluti. daniela

  10. Massimo scrive:

    Buongiorno, e grazie per averci contattato. La risposta è si. Potrebbe trattarsi di un problema neurologico. Se dovesse scomparire improvvisamente non darei troppo peso alla cosa, se invece non dovesse cessare o peggio accentuarsi, è allora consigliabile richiedere un consulto presso un centro che si occupa a livello specialistico di neurologia. Le cause sono comunque molteplici e vanno escluse una per una. Cause metaboliche, infettive, congenite sono quelle più probabili. Un semplice “tic” a volte è l’unico segno clinico di crisi parziali che nel tempo potrebbero evolvere in vere e proprie crisi convulsive. Visita clinica, eventuali esami ematici completi, esame delle urine, radiogrammi del torace e ecografia addome ci permettono di valutare a 360° lo stato di salute del paziente. Se tutto dovesse essere nella norma si aspetta un’eventuale evoluzione della sintomatologia che potrebbe, come premesso, anche scomparire da sola.

    Cordialmente

    Dr Massimo Tittozzi

  11. Cristina scrive:

    Salve mi chiamo Cristina e ho una cucciola di 3 anni (4 a Dicembre) Ho notato da un po’ di giorno che calata la sera la mia cucciola inizia a tremare tutta come se fosse spaventata o abbia freddo.. Ho notato anche però un leggero gonfiore nella parte anteriore del corpo vicino al sederino.Devo preoccuparmi?? Mia madre dice che non è nulla però siccome purtroppo non le abbiamo ancora comprato l’anti-zecche e zanzare non vorrei che la mia piccolina si stata punta da qualche animale.Come posso verificare se davvero non è nulla di grave? Inoltre rispetto al solito comportamento scatenato si è calmata molto e molto spesso si “isola” assumendo comportamenti che prima non aveva. Potreste aiutarmi a definire cos’ha?

  12. Massimo scrive:

    @Cristina, grazie per averci contattato. Dare consigli su sintomi tanto vaghi quanto riconducibili a situazioni molto diverse è difficile. Se dovesse continuare ad avere tale comportamento insolito a tuo dire, sarebbe utile eseguire una visita clinica dal tuo veterinario di fiducia. Inoltre visto che da quanto riporta non si evince, sarebbe utile sapere se la tua cagnolina è sterilizzata o intera. Spesso cagnoline che hanno avuto il calore dopo 2 mesi possono andare incontro una condizione che prende il nome di falsa gravidanza, nella quale la cagnolina oltre a presentare la montata lattea, ha anche tutta una serie di comportamenti che tendono a farla nascondere, scavare, leccarsi le mammelle, adottare oggetti o pupazzi. In questa circostanza l’ansia è molto forte e possono essere presenti tremori ed agitazione. Piccolo consiglio (o grande dal mio punto di vista) l’antiparassitario esterno deve essere applicato tutto l’anno in particolare per la prevenzione dell’infestazione delle pulci presenti 365 giorni l’anno nell’ambiente domestico, poi a partire dal periodo primaverile i trattamenti vanno intensificati a seconda del prodotto utilizzato passando a trattamenti ogni 15-21 giorni utilizzando anche prodotti repellenti per i temibili flebotomi vettori della leishmaniosi canina.

    Cordialmente

    Dr Massimo Tittozzi

  13. tiupin scrive:

    Al mare dopo il bagno il mio cane a dei brividi e normale!.

  14. Massimo scrive:

    Buongiorno @tiupin e grazie per averci contattato.
    Se i brividi si evidenziano subito dopo aver fatto il bagno è molto probabile che la causa sia il bagno stesso, in prima battuta il freddo e secondariamente la paura. Se rimane troppo tempo in acqua nuotando è possibile che i brividi siano legati all’accumulo di acido lattico. Se passano poco dopo non c’è da preoccuparsi. Lo asciughi rapidamente ed associ al bagno subito dopo un premio in modo che l’aspetto paura/disagio venga sostituito dal premio.

    Cordialmente

    Dr Massimo Tittozzi

  15. amalia forcina scrive:

    La cagnolina di 7 anni, è scossa da un forte tremolio e non riesce a stare sulle zampe. E’ già successo altre volte, dopo aver litigato con un altro cane. Cosa fare per intervenire in attesa del veterinario? Siamo in vacanza.
    Cordialmente.

  16. Massimo scrive:

    @amalia forcina Sarebbe opportuno farla visitare presso una struttura 24h o che abbia una reperibilità a disposizione. Se ha già avuto altri episodi di questo tipo sempre in situazioni di forte stress emotivo c’è la possibilità che il suo cane abbia avuto una “crisi” epilettica parziale. La diagnosi definitiva di tale condizione passa attraverso l’esclusione di tutto ciò che può dare una crisi con un forte abbattimento e tremore, spesso confusa con semplice debolezza perché non è presente la fase tonico clonica (convulsioni con perdita della coscienza). Lo tenga nel mentre tranquillo e si assicuri che non voglia bere o mangiare. p.s Negli episodi avvenuti in precedenza in quanto tempo il soggetto ritornava in condizioni “normali”; non avete mai approfondito la cosa con il suo veterinario di fiducia?

    Cordialmente

    Dr Massimo Tittozzi

  17. Valeria scrive:

    Salve,mi chiamo Valeria,ho una cagnolina di quasi undici anni,e lunedì dopo essere stata a vomiti ha iniziato a camminare rigidissima,inarcando la schiena e con la zampetta anteriore destra che tirava su a scatti,cercando di camminare,il tutto in maniera molto meccanica,rigida,e ansimava..l’ho presa in braccio per portarla dal veterinario e ha iniziato a muovere il busto con movimenti circolari avanti e indietro..poi si è calmata,e arrivata dal veterinario non aveva più nulla..e visitandola,ascoltando il battito,il veterinario ha detto che aveva un’insufficienza cardiaca..ci ha dato una pastiglia e un diuretico,ma senza fare altri accertamenti..quindi mi sono insospettita e guardando in internet non trovo riscontro di questi sintomi da nessuna parte,e soprattutto leggo che per diagnosticare una simile malattia bisognerebbe fare molti altri esami,non solo l’ascolto del torace..Lei cosa ne pensa?è giusta la diagnosi o è qualcos’altro ed è meglio che la porti a fare ulteriori controlli?grazie mille…

  18. Massimo scrive:

    @Valeria, grazie per averci contattato. In base a quanto riferisce in effetti è alquanto azzardato impostare una terapia medica per un disturbo cardiaco non ben definito, senza avere una diagnosi certa. La diagnosi definitiva di insufficienza cardiaca è ecocardiografica con metodica color doppler. Si può sospettare un’insufficienza cardiaca anche dalla sintomatologia clinica del paziente, ma la diagnosi definitiva oltre che dall’esame fisico (auscultazione e presenza del soffio cardiaco) passa necessariamente per gli esami collaterali (ecocardio, radiogrammi del torace, ecg). Inoltre in molti soggetti sotto shock ipovolemico (potrebbe essere stato proprio il caso del suo cane, legato ad una stimolazione vagale mediata dal sintomo del vomito) è facile riscontrare un soffio cardiaco ma non per questo sono dei cardiopatici. Nel caso appena accennato, non mi stupirei molto del fatto se a distanza di pochi giorni il soffio non sia più percepibile. Detto questo non ho la minima idea se il suo cane abbia avuto la sintomatologia riportata per una cardiopatia, ma i sintomi che ha descritto sono alquanto atipici per una cardiopatia, qualunque essa sia.
    Pertanto la cosa mi lascia alquanto perplesso.
    Piuttosto, oltre alla possibile causa dovuta alla stimolazione vagale sopra accennata, indagherei approfonditamente con esami ematobiochimici completi e delle urine inclusi gli acidi biliari. Se tutto fosse nella norma e la cosa non dovesse più ripetersi nel tempo non indagherei oltre. Diversamente è il caso che il cane venga visto da un buon clinico neurologo per escludere una crisi parziale (epilessia).
    Le consiglio di richiedere un ulteriore consulto per evitare di somministrare farmaci inutili al suo cane.

    Cordialmente

    Dr Massimo Tittozzi

  19. Elisa Majori scrive:

    Buona sera a tutti! Ringrazio per la risposta che mi avete dato ancora lo scorso 23 Aprile relativa al cane Jenna! In effetti il lunedì ho cambiato veterinario e sono andata da un altro che ovviamente la prima cosa che ha fatto e’ stato fare esami diagnostici e per fortuna, l infezione lasciata andare per ben oltre le 48 ore perché si stava cincionando con i rimedi omeopatici le aveva già intaccato tutti gli organi ma per fortuna dopo più di un mese e ben tre differenti terapie antibiotiche settimane di flebo e vitamine varie la mia Jenna c’è l ha fatta e ora sta benissimo…… Altro che omeopatia ……. Grazie comunque della vostra risposta che avevo già fatto mia prima ancora di leggera. Elisa

  20. Giorgia scrive:

    Salve, ho un cavalier king femmina di 6 anni(non sterilizzata), all’età di 3 anni mentre correva si è accasciata per terra improvvisamente con rigidità di tutte le zampe, lingua di fuori, con bava alla bocca per una durata di 15 minuti, raggiunto il veterinario si sono fatte una serie di verifiche in cui non abbiamo mai avuto chiarezza di quello che si era verificato. l’unica soluzione che ci è stata data era di utilizzare valium per via rettale al momento di eventuali episodi qualora si fossero ripetuti. dopo circa un anno si è verificata la stessa situazione, però in questo caso non cera bava alla bocca, ma rigidità alle zampe posteriori e un accelerato battito cardiaco. siamo intervenuti nel modo indicatoci (valium) contenendo la crisi. una volta all’anno e nello specifico nel periodo estivo in coincidenza con il calore, fino a settembre di quest’anno dove la situazione è peggiorata velocemente e dove il cane aveva anche 3-4 crisi al giorno.la strada che ci hanno indicato da seguire è la seguente: primo farmaco provato luminale con scarsi esiti, poi neurontin, con scarsi risultati, il cane non mangia, ha tremori e crisi non controllabili.ci è stata consigliata di fare una tac alla testa, il problema è che abbiamo avuto 3 diagnosi diverse. ora è sotto cura con cortisone e antibiotico, con sospetta meningite granulosa. ed al momento abbiamo il nostro cane che mangia pochissimo, non riesce ad liberarsi di intestino, vomita spesso e le condizioni generali stano peggiorando giorno per giorno e noi non sapiamo più casa fare perchè le diagnosi che ci hanno detto sono troppo distanti una dall’altra. qualora fosse possibile speriamo di avere un parere medico. Grazie anticipatamente Giorgia.

  21. Massimo scrive:

    @Giorgia Buonasera e grazie per averci contattati. Da quanto descrive la cosa più probabile che possa essere accaduta è che il cane abbia avuto delle crisi. Per definire precisamente la causa delle crisi vanno eseguiti tutta una serie di accertamenti ematobiochimici ed urinari per escludere malattie infiammatorie, metaboliche e infettive. Se tutto viene nella norma il passo successivo è eseguire una RM (risonanza magnetica) del cranio con prelievo del liquido cefalo rachidiano. Se anche la RM dovesse risultare nella norma allora la diagnosi più probabile è che il suo cane abbia una forma di epilessia idiopatica. Aggiungo che nei soggetti di sesso femminile non sterilizzate le crisi nei soggetti epilettici si accentuano nel periodo del calore. Chieda un consulto presso una struttura ad alta specializzazione neurologica, in Italia esistono diverse strutture distribuite tra Nord e centro Italia con medici veterinari diplomati europei con indirizzo neurologico, che sicuramente potranno valutare il suo cane a 360°.

    Cordialmente

    Dr Massimo Tittozzi

  22. Daniela scrive:

    Il mio beagle di quasi due anni ogni tanto ha un tremore localizzato principalmente sulle zampe posteriori,a intervalli regolari di due o tre secondi.devo preoccuparmi?cordiali saluti

  23. francesca scrive:

    Dottore buonasera !!
    Da circa 20 giorni il mio cane shit zu di un anno e mezzo ha continui tremori alle zampe posteriori ,il veterinario gli ha dato delle compresse di cortisone x capire se può essere un ‘ infiammazione ,hanno funzionato le prime 3 compresse ,ma ora il piccolo Alex ha ricominciato ad avere tremori !!
    Quello che vorrei sapere è se lui prova dolore ! Perché visto così non sembrerebbe .
    Vorrei capire se per forza un cane deve avere qualcosa o se può essere anche nella sua natura essere così .
    Aspetto un suo consiglio .grazie

  24. Ludovica scrive:

    Salve ho uno sharpei di 3 anni e mezzo che da due anni ha deglu attacchi durante i mesi invernali negli ultimi due anni 5 attacchi. Questi attacchi sono di febbre alta respiro
    affannato tuttr le volte è stato ricoverato all ospedale veterinario flebo e vari esami hanno rivelato dei valori sballati ma non sempre i soliti nelle 5 volte. Da ieri sera h un tremore alle gambe posteriori ma niente febbre. È attivo ma trema tanto. I
    Ho chiesto pareri a due veterinari. E hanno parlato di febbre dello sharpei o infezioni da zecche. Ha fatto delle terapie ma niente. Mi aiuti grazie

  25. Martina scrive:

    Salve, ho una yorkshire di 14 anni. Da questa mattina, dopo aver vomitato succhi gastrici, ha iniziato a tremare senza sosta.
    Per tutta la giornata ha continuato con questi tremori e nel pomeriggio ha avuto un episodio di diarrea.
    Ho il sospetto che si tratti di un avvelenamento (forse lieve?) perché nei paraggi di casa mia è già successo proprio questa settimana che un cagnolino sia morto per avvelenamento avvenuto proprio nella zona in cui generalmente porto la mia cagnolina a passeggiare.
    È possibile che io abbia ragione? Cosa dovrei fare?
    Lei intanto continua a tremare, ha lo stomaco rigido e palesi dolori addominali (ogni tanto si lamenta), non vuole mangiare nulla e ha solo bevuto ogni tanto…Non so cosa pensare

  26. massimo scrive:

    salve volevo dire la mia cagnetta chiwawa ha dei tremolii non sempre ma specialmente quando sta in attenzione a volte capita che non riesce a prendere nemmeno le crocchette pero’ quando dorme ho sta sul divano vicino a noi quasi spariscono dico quasi perche puo’ capitare che nel dormire abbia dei piccoli tic il tutto e’ iniziato dopo il secondo vaccino perche con il primo tutto ok quando fece il richiamo la cagnetta ebbe una reazione allergica e il veterinario gli fece una puntura di bentelan e gli passo’ il veterinario dice che potrebbe essere un fatto emotivo da premettere che e’ molto paurosa basta un rumore che piange e le chiedevo se magari ci stava qualcosa per calmare questi tremolii grazie

  27. Massimo scrive:

    @Martina, il fatto che tremi è legato con molta probabilità al dolore ed al disagio. Il quadro che descrive è compatibile con una gastroenterite da cause ignote. L’intossicazione alimentare accidentale o causata dal proprietario è una delle possibili cause. In queste circostanze se il vomito persiste nel tempo associandosi o meno a diarrea, è bene rivolgersi quanto prima al proprio veterinario di fiducia. che in base alla visita clinica ed agli accertamenti eventualmente eseguiti (radiogrammi, ecografie, esami ematobiochimici), sarà in grado di darle tutte le indicazioni del caso.

    Cordialmente

    Dr Massimo Tittozzi

  28. Massimo scrive:

    @Ludovica, E’ molto probabile che il suo cane abbia una sindrome peculiare della razza, legata ad difetto genetico che codifica anche le caratteristiche pieghe della cute, ovvero la febbre dello Sharpei. Ovviamente dalle ipotesi bisogna poi passare alla diagnosi certa che attualmente è più una diagnosi per esclusione di tutte le altre cause di febbri ricorrenti senza causa apparente.

    Cordialmente

    Dr Massimo Tittozzi

  29. Massimo scrive:

    @Massimo, Sembrerebbero da quanto descrive tremori di tipo “emotivo”. Provi a lavorare sull’addestramento e la fiducia stabilendo un rapporto più equilibrato. Spesso i cuccioli toy tremano anche per il freddo.

    Cordialmente

    Dr Massimo Tittozzi

  30. Massimo scrive:

    @Francesca, Prima di somministrare del cortisone (antinfiammatorio steroideo che non viene mai preso in considerazione in prima battuta) bisogna localizzare il dolore se presente e se localizzato risalirne alla causa scatenante. Se il suo cane è adulto/anziano si deve prestare particolare attenzione alle problematiche della colonna vertebrale alle quali queste razze sono particolarmente soggette (ernie del disco). Non è detto che il tremore sia legato al dolore, ma anche ad un deficit neurologico che deve essere escluso con un esame neurologico fatto da un medico veterinario competente. Come sempre ripeto, prima la diagnosi e solo dopo la terapia.

    Cordialemente

    Dr Massimo Tittozzi

  31. Massimo scrive:

    @Daniela. Se non ci sono evoluzioni direi di no. Se invece dovesse notare un peggioramento allora deve riferire questa sua sensazione al suo medico veterinario si fiducia.

    Cordialmente

    Dr Massimo Tittozzi

  32. marco scrive:

    salve

    il mio labrador di tre anni ha avuto in questo ultimo periodo delle crisi come se si disarticolasse con tremore scomposto del muso anche se non ha perso conoscenza. Credo siano crisi epilettiche ma non ha bava alla bocca ma irrigidisce la coda ed è incapace a tirarsi su… da cosa può dipendere?

  33. Massimo scrive:

    @marco grazie per averci contattato. Si potrebbero essere delle crisi epilettiche “parziali”. Sarebbe comunque il caso di portare a visita il suo cane per escludere altre cause di crisi quali ad esempio alcune malattie infettive e diversi disturbi metabolici. L’esecuzione di un esame clinico e neurologico approfondito associato ad esami del sangue completi e delle urine sono fondamentali in questi casi. Se dovesse ricapitare potrebbe essere utile fornire anche un video nel corso delle crisi da far vedere al suo medico veterinario di fiducia.

    Cordialmente

    Dr Massimo Tittozzi

  34. Alessia scrive:

    Salve dottore, ho un cocker di 5 anni, mia nipote se l’è trascinato per le scale facendogli sbattere la tibia più volte negli scalini, il primo giorno non riusciva a camminare ma per fortuna adesso va un pò meglio solo che le zampe posteriore le tiene verso dentro e molte volte inciampa sulle stesse e poi quando è nella cuccia queste zampe tremano sempre. Cosa mi consiglia di fare?

  35. Massimo scrive:

    @Alessia, La ringrazio per averci contattati. L’unico consiglio che mi sento di dare in questa situazione è di condurre quanto prima a visita il suo cane in modo da escludere un semplice trauma contusivo, da un trauma più grave con fratture o rotture dei legamenti o ancora un danno neurologico.

    Cordialmente

    Dr Massimo Tittozzi

  36. Chiara scrive:

    Salve , ho una cagnolina di tre anni che da alcuni giorni ha alcuni tremori improvvisi , anche mentre dorme e spesso va a nascondersi sotto le coperte , o sotto ad una panca, scavando …purtroppo abbiamo scoperto che probabilmente ha fatto qualche ..abbuffata di uova ..abbiamo delle galline che ne fanno da per tutto ..Ha avuto il calore circa due mesi fa e il vaccino della filaria annuale un mesetto fa…Lei però è vivace e cerca cibo …cosa più essere ? Grazie anticipatamente per la risposta.

  37. Massimo scrive:

    @Chiara, buongiorno e grazie per averci contattati. Da quanto descrive potrebbe trattarsi di una falsa gravidanza, controlli che non sia presente anche del latte a livello mammario. Le consiglio comunque vivamente di portare a visita il suo cane in modo da poter confermare questo sospetto.

    Cordialmente

    Dr Massimo Tittozzi

  38. Francesca scrive:

    Il mio barboncino toy di circa 11 anni è stato con me a Pasquetta in spiaggia. Si è divertito a passeggiare e correre. Al ritorno bagnetto e subito a nanna… era distrutto ma soddisfatto della giornata come noi. Dall’indomani però mangia poco e dorme tutto il giorno come un ghiro. Non mi pare abbia febbre ma quando lo prendo trema. Passeggia lentamente quando lo scendo per i bisogni e non vede l’ora di tornare a casa. Cosa può essergli capitato?

  39. Massimo scrive:

    @Francesca, grazie per averci contattati. Probabilmente il tuo cane ha fatto un’attività fisica eccessiva (magari era anche fuori allenamento), c’è la possibilità che abbia nella migliore delle ipotesi forte dolorabilità muscolare oppure peggio a carico della colonna vertebrale. Se dovesse continuare a stare ancora mogio e poco sciolto nei movimenti, non esiti a contattare un medico veterinario di sua fiducia per una visita approfondita.

    Cordialmente

    Dr Massimo Tittozzi

  40. Jane scrive:

    Salve,ho un bassotto di 5 anni che é stato operato 15 giorni fa ai calcoli alla vescica,la ferita si chiudendo,ma il comportamento del mio cane é molto strano rispetto a prima,il veterinario continua a dirmi che il cane sta bene e si sta riprendendo ma trema,
    scodinzola a malapena,quando invece prima faceva tantissime feste appena ti vedeva, non vuole mangiare anche se si vede che ha fame,continua a girare intorno alla ciotola e vuole essere imboccato,non vuole bere, spesso non si fa avvicinare e si nasconde sotto il letto,non vuole giocare,due volte é diventato aggressivo quando tentavano di prenderlo in braccio per portarlo fuori a fare i bisogni,é disinteressato a tutto,dorme soltanto e ogni tanto resta fermo per casa a fissare il vuoto e ha sempre la coda tra le zampe….volevo sapere se può essere dopo 15 giorni che il dolore sia ancora molto forte o che sia spaventato o depresso per il cambiamento, lui prima passava la giornata principalmente in giardino dove giocava con palline e lucertole,ora invece per via della ferita é in casa con noi 24 su 24 anche se lo portiamo spesso a passegiare. Cosa può essere? Cosa posso fare? Grazie mille anticipatamente, Jane

  41. Massimo scrive:

    Dopo adeguata e scrupolosa localizzazione e valutazione della presenza di dolore o meno, proverei un trial con antiinfiammatori per valutare se il comportamento cambia. Molto in questi casi dipende anche dal carattere del cane, alcuni sono più tolleranti alla percezione del dolore più o meno serio, altri meno. Se il suo cane è un cane tendenzialmente pauroso o timido potrebbe aver subito uno stress non indifferente con la chirurgia associato inoltre al cambio radicale delle abitudini. Molti ancora associano per molto tempo ancora un dolore ad una determinata manovra anche se il dolore non è più presente. Proverei progressivamente a fargli riprendere le sue abitudini in giardino magari controllando tutto più attentamente.

    Cordialmente

    Dr Massimo Tittozzi

  42. Massimo scrive:

    Se è svenuta e si è accasciata a terra respirando lentamente e con il battito cardiaco rallentato, quello che potrebbe essere accaduto è una stimolazione vagale. in genere in queste cose la ripresa è molto rapida. Ovviamente vanno escluse previa accurata visita altre cause sottostanti quali alcune forme di aritmie cardiache difficili da diagnosticare se non con metodica holter (ma solo se la sintomatologia dovesse ripresentarsi) oppure altre problematiche a livello cardiaco da studiare mediante ecografia con color doppler. Evitare ovviamente di far affaticare i cani in estate per lungo tempo in particolare se poco allenati causa banale ma molto frequente.

    Cordialmente

    Dr Massimo Tittozzi

Lascia un commento

Ambulatorio Veterinario San Pietro - L.go Berlinguer 17, 04023 Formia (LT) - P.IVA 07172551009 - info@centroveterinariosanpietro.com
Concept and Design by Emmealcubo.com